VAE VICTIS!

16.00

Tratto dal dramma teatrale L’invasore (1915), Vae Victis! viene pubblicato per la prima volta nel 1917 con grande successo di pubblico.

Sulla spiaggia di Westende dove Chérie e Mirella stanno trascorrendo le vacanze, non trovano spazio cupi pensieri. Ma questa atmosfera serena è destinata a infrangersi da lì a breve. Il 4 agosto 1914 la Germania dichiara guerra al Belgio e gli uomini iniziano ad abbandonare le proprie case per partire per il fronte. Si teme il peggio. Quella stessa notte le prime bombe tuonano in cielo e i soldati tedeschi irrompono in casa Brandés, sorprendendo Chérie, Mirella e Luisa, tutte sole. In una notte, le tre donne vedono profanare la loro casa, le loro vite e i loro corpi. Da quel momento la vita delle tre donne si intreccerà con gli eventi della guerra e le sue violenze, di cui le protagoniste saranno tristemente vittime.

Annie Vivanti, con una scrittura cruda e potente, in Vae Victis! affronta il tema delle atrocità subite dalla popolazione belga per mano dei tedeschi nel corso del primo conflitto mondiale, e lo fa a partire dalle decisioni opposte che Luisa e Chérie si troveranno a prendere per il loro futuro. Un romanzo multistrato feroce, dalle tinte notturne, sempre in bilico tra storico e onirico, tra orrore e stupore, tra ingiustizia e dovere di guerra.

Introduzione e cura di Maria Antonietta Garullo

Categoria:

Informazioni aggiuntive

Autore

Annie Vivanti

Pagine

XLII-254

ISBN

9788864023243